Modulo inviato correttamente, verrete contattati quanto prima.
Informativa ai sensi dell’Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali (Privacy)
Premendo su Invia autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti e nel rispetto della legge sulla privacy.

Goodyear nello spazio. Non è fantascienza.

Pubblicato : 13/09/2018 14:08:47
Categorie : News

La ricerca per lo sviluppo dei pneumatici va a braccetto con la scienza.

Il colosso americano Goodyear ha in programma di testare alcuni componenti dei pneumatici nello spazio, nell’ambito di un progetto del Laboratorio Nazionale Statunitense della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). L’esperimento dovrebbe essere lanciato nei prossimi mesi.

Il progetto Goodyear

Nel particolare si tratta di un progetto di scoperte scientifiche volte a valutare strutture molecolari della silice non disponibili sulla Terra. I risultati potranno contribuire a fornire ulteriori opportunità per migliorare l’efficienza dei consumi di carburante e la trazione, nonché benefici dal punto di vista ecologico.

Nelle condizioni di microgravità della stazione spaziale, infatti, Goodyear studierà la formazione delle particelle di silice, un materiale abitualmente usato nei pneumatici da vettura. L’obiettivo è quello di permettere a ingegneri ed esperti del settore di capire se valga la pena effettuare ulteriori studi di forme uniche di silice precipitata nei pneumatici. Come si diceva l’obiettivo è fornire maggiore tenuta nella trazione e al contempo ottimizzare i consumi. La presenza di Goodyear nello spazio non è una novità assoluta, infatti come ci ricorda Eric Mizner, Goodyear Director of Global Materials Science, l’azienda “è stata pioniera nell’innovazione dei pneumatici in ambito spaziale, avendo realizzato il primo e unico pneumatico che sia mai andato sulla Luna e numerosi progetti con la NASA”. E lo stesso Mizner, in merito al futuro programma di ricerche che aggiunge : “ Questa nuova iniziativa conferma il nostro desiderio di spingerci fino agli estremi confini della Terra – e persino oltre – per sviluppare nuove tecnologie che ci aiutino ad offrire prodotti rivoluzionari con un reale vantaggio per i nostri clienti.”

La collaborazione con la ISS

Il progetto è stato annunciato durante la ISS Research and Development Conference che si è tenuta a San Francisco. Il Laboratorio Nazionale Statunitense ISS da anni, infatti, mette a disposizione di agenzie governative statunitensi e istituzioni universitarie e private un ambiente esclusivo. Si tratta cioè di fornire l’accesso a un ambiente di microgravità permanente, un vantaggio in orbita terrestre bassa, e a vari ambienti dello spazio. Scopo del laboratorio migliorare la vita sulla Terra, promuovere la collaborazione tra i diversi utenti e far avanzare l’istruzione nelle quattro discipline STEM (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica).

Recenti esperimenti universitari in condizioni di microgravità hanno dimostrato l’abilità di generare morfologie uniche che potrebbero avere un potenziale nel fornire prodotti in grado di offrire prestazioni più alte.

La ricerca di Goodyear a bordo del laboratorio Nazionale Statunitense ISS dunque si inserisce in un programma scientifico che potrebbe portare a scoperte rivoluzionarie dal punto di vista tecnologico.

La valutazione nello Spazio viene condotta attraverso un accordo con il Centro per l’Avanzamento delle Scienze nello Spazio (CASIS), l’organizzazione senza scopo di lucro che ha ricevuto dalla NASA il compito di gestire il Laboratorio Nazionale statunitense ISS. Con entusiasmo Cynthia Bouthot, il CASIS Director of Commercial Innovation, ha affermato: “L’annuncio di Goodyear di avviare una sua ricerca nella stazione spaziale è un’ulteriore dimostrazione che le aziende pensano in modo creativo per migliorare le loro linee di prodotti e allo stesso tempo migliorarne l’impatto sul nostro pianeta.”

Goodyear da anni in prima linea

Goodyear, con i suoi circa 64.000 dipendenti, è una delle principali aziende costruttrici di pneumatici del mondo. Fondata nel 1898 dai fratelli Frank e Charles Seiberling, deve il suo nome all’inventore Charles Goodyear che ideò la gomma vulcanizzata. Oggi i suoi prodotti sono fabbricati in 48 stabilimenti dispiegati 22 paesi del mondo. I suoi due Centri di Innovazione, ad Akron, nello Stato dell’Ohio (USA), e a Colmar-Berg, in Lussemburgo, si impegnano per sviluppare prodotti e servizi all'avanguardia, che costituiscono un punto di riferimento per l’industria in termini di prestazioni e tecnologie.

E la qualità dei pneumatici invernali Goodyear puoi provarla anche qui direttamente dal nostro marketplace. In previsione della stagione fredda ormai alle porte, preparati al cambio gomme che scatterà il 15 novembre del 2019. Leggi i dettagli di gomme come le eccellenti INVERNALI GOODYEAR 195 45 R16 U GRIP PERFG1 84V XL che ti assicurano ottime capacità di aderenza e ridotti spazi di frenata su qualsiasi tipologia di tracciato; oppure le 215/55 R18 UGPERF SUV G1 99V XL GOODYEAR  ideali per coniugare performance e sicurezza; o infine le convenienti e confortevoli INVERNALI GOODYEAR 185 65 R 15 ULTRAGRIP9 88T.

Tutti esempi di efficacissima qualità su asfalto bagnato, ghiacciato e innevato, sicuri in frenata, maneggevoli durante la marcia e in grado di viaggiare stabilmente. Caratteristiche indispensabili per una gomma che dovrà affrontare le intemperie e le rigide temperature del periodo invernale. E con le Goddyear, puoi stare tranquillo e viaggiare “verso l’infinito e oltre!”

Condividi