Modulo inviato correttamente, verrete contattati quanto prima.
Informativa ai sensi dell’Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali (Privacy)
Premendo su Invia autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti e nel rispetto della legge sulla privacy.

Nascono i pneumatici “sensibili” di Continental

Pubblicato : 22/09/2017 13:14:18
Categorie : Guida all'acquisto , News

ContiSense e ContiAdapt la combinazione per una guida perfetta.

Continental ha presentato al Salone di Francoforte 2017, le ruote sensibili ContiSense e ContiAdapt. Si tratta di due sistemi che permettono il controllo continuo delle condizioni del pneumatico, nonché l’adattamento della gomma alle condizioni di circolazione.

La tecnologia auto è sempre più attenta alle gomme. Ne abbiamo parlato nei nostri passati post: dalle ruote che segnalano il grado di usura Printed sensors, a quelle completamente “autonome” di Michelin (Vision), la rivoluzione delle gomme auto non si arresta.

ContiSense e ContiAdapt, come funzionano?

Continental ha scelto la vetrina internazionale più importante del mondo auto per presentare il suo nuovo progetto. ContiSense nasce dallo sviluppo delle mescole di gomma elettroconduttrici capaci di permettere l’invio di segnali elettrici da un sensore all’interno dello pneumatico fino ad un ricevitore nell’auto. I sensori di gomma controllano costantemente la profondità di battistrada e la temperatura. Se i valori registrati risulteranno difformi rispetto ai limiti predefiniti, il sistema avviserà immediatamente l’automobilista.

Se un corpo estraneo dovesse infilarsi nel battistrada un circuito nel pneumatico si chiuderà. A questo punto si innescherà un immediato warning all’automobilista. Diversamente da oggi l’avviso verrà inviato in maniera tempestiva prima, cioè, che la pressione inizi a diminuire.

Il sistema ContiSense prevede per il futuro ulteriori sviluppi. Dotato di altri sensori, il sistema potrà fornire informazioni sulla superficie stradale, come la temperatura o la presenza di neve, dal pneumatico direttamente all’automobilista. I dati potranno essere così trasmessi all’elettronica automobilistica o, via bluetooth, ad uno smartphone.

ContiAdapt, invece, è la tecnologia che consente l’adattabilità della gomma alle condizioni stradali del momento. Essa abbina micro-compressori integrati nella ruota, per modificare la pressione pneumatici, ad un cerchione a larghezza variabile, in grado di modificare la misura dell’area di contatto. Quattro diverse combinazioni assicurano il perfetto adattamento in condizioni di strada normali, di fondo bagnato, sconnesso e scivoloso.

Abbinare, infatti, un certo tipo di pressione delle gomme ad un’area minore o maggiore di contatto assicura differenti tipologie di tenuta di strada. Un’ampia area di contatto con una bassa pressione dello pneumatico, per esempio, garantisce una presa ideale su strade scivolose. Il sistema permette, inoltre, di creare una situazione di pressione molto bassa, al di sotto di 1 bar, utile su tratti ghiacciati pericolosi.

Un nuovo design della gomma per ContiSense e ContiAdapt

La gomma Continental compatibile con questo sistema di monitoraggio, adotta un design innovativo. Si tratta, infatti, di uno pneumatico provvisto di tre diverse zone di battistrada per la guida su superfici bagnate, scivolose o asciutte. A seconda della pressione e della larghezza del cerchio, vengono attivate diverse zone di battistrada. In questo modo, le caratteristiche del pneumatico adattano il prodotto ad affrontare le condizioni della strada o le preferenze dell’automobilista. Una condotta quindi sempre più personalizzata, non solo in base alle condizioni stradali, ma anche al piacere e allo stile di guida.

Condividi